Google Home arriva anche in Italia!

Il 27 marzo 2018 sono stati inseriti nel Google Store Italiano, Google Home e Home Mini.

Ma di cosa si tratta?

Google Home e Home Mini (la versione più piccola) sono degli smart speaker che attraverso il controllo vocale di Google permettono di avere risposte e aiuti senza dover utilizzare mani o altri dispositivi. In pratica sono degli assistenti virtuali per la casa che si attivano con il semplice comando “Ok Google” e forniscono risposte ad ogni nostra domanda. Gli unici strumenti necessari per poterlo utilizzare sono una presa di corrente, una rete Wi-Fi, uno smartphone (iOS o Android) per la configurazione, e infine, la cosa più importante, la voce.

Grazie alla rete Wi-Fi può collegarsi a tutti i dispositivi smart della casa e rispondere alle nostre esigenze.
Siete distesi nel letto e non avete voglia di alzarvi per prendere il tecomando?
Con un semplice “Ok Google, accendi la televisione” riuscirete a vedere il vostro programma preferito senza dover muovere un dito. E’ possibile attivare playlist, chiedere informazioni sul meteo, fare ricerche su google, accendere e spegnere lampadine, avere informazioni sul traffico o sugli impegni della giornata, in questo caso è necessaria una connessione con altri servizi di Google, come Calendar o Google Maps.
Siamo in presenza di un vero e proprio assistente per la casa.
In passato anche Amazon ha tentato di creare una tecnologia simile, Amazon Echo, senza però raggiungere il successo sperato. Google Home ha dalla sua parte la grande qualità dei servizi Google che sicuramente incidono positivamente sulla sua riuscita.

Chi ci garantisce che Google Home sia sicuro?

Per rispondere a questa domanda è stato sviluppato il sistema “Voice Match” con il quale sarà possibile allenare il dispositivo a riconoscere una sola voce, che potrà attivare tutti i comandi. Le altre voci, invece, verranno considerate come “ospiti” e potranno solo attivare comandi più superficiali, come avere informazioni sul meteo che farà domani, e non comandi personali, come leggere i messaggi dello smartphone collegato.

Anche se per molti parlare con una macchina e fargli eseguire comandi che da sempre sono stati eseguiti da persone sembrerà molto strano, Google Home può rivelarsi un dispositivo molto comodo e col tempo anche i più scettici ci faranno l’abitudine.

 

Per rimanere aggiornato su news e curiosità iscriviti alla nostra newsletter e seguici sui social!